Guida Completa sul Rimborso Tasse nel regno Unito

Calcolatrice sopra montagna di monete

Come Funziona il Tax Refund nel Regno Unito: Guida Completa per i Lavoratori Italiani

Lavorare nel Regno Unito offre molte opportunità, ma può anche comportare una complessa situazione fiscale. Molti lavoratori italiani trovano difficile capire il sistema fiscale britannico e spesso si chiedono se ci sia un modo per ottenere un rimborso delle tasse pagate in eccesso. In questa guida completa, esploreremo il processo di Tax Refund e come puoi beneficiarne.

Cos’è il Rimborso Tasse

Il  rimborso tasse, o Tax Refund, è una restituzione di denaro da parte dell’HM Revenue and Customs (HMRC). Questo rimborso è possibile quando hai pagato più tasse di quanto dovresti in base al tuo reddito e alle detrazioni. In sostanza, è una sorta di “restituzione” di parte del denaro che hai versato in tasse. Ma come funziona esattamente questo processo? E quali sono le circostanze che rendono possibile ottenere un rimborso?

Chi Ha Diritto al Tax Refund

Non tutti i lavoratori nel Regno Unito hanno diritto a un Tax Refund. I criteri di idoneità possono variare a seconda della situazione individuale, ma in generale, hai diritto se hai lavorato, pagato le tasse e hai pagato più di quanto dovresti. Detrazioni fiscali come l’allowance personale possono influenzare il tuo diritto al rimborso. Inoltre, ci sono diverse situazioni particolari che possono renderti idoneo a un rimborso, come il lavoro temporaneo, i periodi di disoccupazione o i viaggi d’affari. È importante capire chi ha diritto al Tax Refund e su quali basi.

Il Personal Tax Account (PTA) e il Tax Code

Un elemento fondamentale nel processo di verifica della quantità di tasse pagate sono il Personal Tax Account (PTA) e il Tax Code. Il PTA è un account online fornito dall’HMRC che ti consente di accedere ai tuoi dati fiscali. Attraverso il PTA, puoi monitorare il tuo reddito, le imposte pagate e i dettagli del tuo rimborso potenziale. È uno strumento fondamentale per tenere traccia delle tue finanze fiscali nel Regno Unito.

Il Tax Code è un codice alfanumerico che viene associato a ogni persona in base al proprio National Insurance Number (NIN). Questo codice riflette la tua situazione fiscale e viene utilizzato per calcolare le tasse sul tuo reddito. Il Tax Code può variare in base a diversi fattori, tra cui il numero di lavori che svolgi e se ottieni dei benefits quali Universal Credit e Benefits aziendali.

Il Tax Code viene aggiornato ogni anno, generalmente all’inizio dell’anno fiscale, che inizia il 6 aprile. Gli ultimi anni fiscali hanno visto diversi Tax Code, ognuno con significato diverso. Ecco una tabella che riepiloga i Tax Code degli ultimi 5 anni:

Anno FiscaleTax CodePersonal Allowance (in sterline)
2023-241257L£12,570
2022-231257L£12,570
2021-221257L£12,570
2020-211250L£12,500
2019-201250L£12,500

Oltre al Tax Code, un altro elemento importante per calcolare il rimborso tasse (Tax Refund) è il Personal Allowance o detrazione personale. Il Personal Allowance rappresenta la quantità di reddito che puoi guadagnare prima di dover pagare tasse sul reddito. Questo ammontare può variare di anno in anno. Il Personal Allowance per l’anno fiscale 2023-24 è di £12,570. Qui di seguito la tabella completa:

Fascia di RedditoReddito TassabileAliquota Fiscale
Personal AllowanceFino a £12,5700%
Basic rate£12,571 – £50,27020%
Higher rate£50,271 – £125,14040%
Additional rateOltre £125,14045%

Come Calcolare il Tuo Rimborso

Calcolare il tuo rimborso può sembrare complicato, ma di base implica la differenza tra le imposte che hai pagato e quelle che dovresti pagare in base al tuo reddito. Ad esempio, se hai guadagnato £25,000 nell’anno fiscale 2023-24 con Tax Code standard 1257L quindi con un personal allowance di £12,570, il calcolo è il seguente:

£25,000 – £12,570 = £12,430 (il che significa che tu pagherai le tasse, il 20%, sull’ammontare tassabile di £12,430 che corrisponde a £2,486.

Il Processo di Richiesta del Tax Refund

Per richiedere il Tax Refund, puoi contare sul nostro servizio dedicato e gratuito che ti aiuterà a ottenere il rimborso che meriti. Non è necessario visitare il sito del governo o compilare documenti complicati. Ecco come funziona il nostro processo:

1. Compila il Modulo sul nostro sito

Visita la nostra pagina web dedicata al Rimborso tasse pagate nel Regno Unito. Troverai un modulo di richiesta semplice e intuitivo che ti guiderà nella raccolta delle informazioni necessarie.

2. Ricevi Assistenza Dedicata

Una volta compilato il modulo, il nostro team specializzato esaminerà attentamente i tuoi dati per massimizzare il tuo rimborso. Non dovrai preoccuparti di lasciare passaggi importanti fuori, poiché siamo qui per assicurarci che tutto sia corretto e completo.

3. Ricevi il Tuo Rimborso

Dopo aver completato il processo, potrai aspettarti di ricevere il tuo rimborso direttamente sul tuo conto. È semplice, senza stress e ti permette di ottenere il massimo dal tuo Tax Refund.

Siamo qui per semplificare il processo e assicurarci che riceva il tuo rimborso in modo efficiente. Per iniziare, visita la nostra pagina su Vivere Londra e completa il modulo di verifica delle tasse.

Scadenze e Tempistiche

Per quanto riguarda le scadenze e i tempi per richiedere il Tax Refund, è importante tenere presente che le tempistiche possono variare. Tuttavia, in generale, hai la possibilità di richiedere un rimborso fiscale delle tasse pagate in eccesso per gli ultimi 5 anni fiscali.

Inoltre, se hai lasciato il Regno Unito da un po’ di tempo, potresti ancora avere tasse da recuperare. Questo è particolarmente rilevante se hai cambiato residenza o hai lasciato il paese senza notificarlo all’ufficio tasse.

Forse non sapevi che

  • Se stai pianificando di lasciare il Regno Unito per rimpatriare in italia, devi darne notifica al governo inglese.
  • Se hai deciso di rimpatriare in Italia, potresti aver diritto a ricevere la disoccupazione per rimpatriati.

Richiedici una consulenza, contattaci ora!

Traduzione Certificata di Documenti: Cosa Devi Sapere

Tastiera di Computer con bandiera inglese

Traduzione Certificata di Documenti: la Chiave per l’Ufficialità e l’Accuratezza

La traduzione di documenti ufficiali e legali è un’arte complessa che richiede un’attenzione meticolosa ai dettagli e una conoscenza approfondita delle normative legali e linguistiche. La traduzione certificata di documenti è il processo che garantisce che la traduzione di questi documenti sia non solo accurata ma anche legalmente riconosciuta. In questo articolo, esploreremo cos’è la traduzione certificata, chi ne ha bisogno, e quali sono le differenze tra vari tipi di traduzioni legali.

Cosa è la Traduzione Certificata?

La traduzione certificata è un servizio specializzato che fornisce traduzioni ufficiali e autenticate di documenti legali, come certificati di nascita, diplomi, contratti legali e altro ancora. Questo tipo di traduzione è riconosciuto da enti governativi, consolati e altre istituzioni ufficiali come una traduzione accurata e legalmente valida dei documenti originali.

L’Importanza della Traduzione Certificata: Oltre la Mera Traduzione

La traduzione certificata rappresenta un passo cruciale nella comunicazione globale. Questo processo va oltre la semplice trasposizione di parole da una lingua all’altra; richiede precisione, competenza e, soprattutto, una profonda comprensione delle normative e delle esigenze legali. Le traduzioni certificate svolgono un ruolo fondamentale in una serie di contesti, come documenti legali, contratti, attestati, e molto altro. Una delle sfide principali è la necessità di mantenere l’accuratezza e l’integrità del testo originale, mentre si rispettano rigorosamente le normative linguistiche e legali del paese di destinazione.

Affidarsi a professionisti qualificati in questo campo è essenziale per garantire che la traduzione sia accurata e rispetti le leggi e le regolamentazioni pertinenti. La nostra squadra di esperti è pronta a fornire servizi di traduzione certificata di alta qualità, offrendo la tranquillità necessaria quando è in gioco la precisione e l’affidabilità delle traduzioni.

Chi Richiede la Traduzione Certificata?

La richiesta di traduzioni certificate proviene da una vasta gamma di entità e individui, ognuno con esigenze specifiche che richiedono una traduzione ufficiale e autenticata dei documenti. Ecco alcuni esempi di chi potrebbe richiedere una traduzione certificata:

  • Richiedenti di Visti e Permessi di Soggiorno: Quando si richiede un visto o un permesso di soggiorno in un paese straniero, spesso è necessario presentare documenti tradotti e certificati. Questi documenti possono includere certificati di nascita, matrimonio, diploma e altri documenti personali.
  • Studenti Internazionali: Gli studenti provenienti da paesi stranieri che cercano l’ammissione in istituti di istruzione superiore all’estero devono spesso presentare traduzioni certificate dei loro diplomi, trascrizioni e documenti accademici.
  • Professionisti che Cercano Riconoscimento Internazionale: Coloro che cercano riconoscimento per le loro qualifiche professionali all’estero, come medici, avvocati o ingegneri, possono richiedere traduzioni certificate dei loro titoli di studio e delle loro credenziali professionali.
  • Aziende Coinvolte in Transazioni Internazionali: Le aziende che operano a livello internazionale richiedono spesso traduzioni certificate di contratti, documenti legali, finanziari e commerciali per garantire che le transazioni siano conformi alle leggi e alle normative dei paesi coinvolti.
  • Enti Governativi: Enti governativi, agenzie governative e tribunali possono richiedere traduzioni certificate di documenti legali e ufficiali per scopi giuridici o amministrativi.
  • Professionisti Medici: Medici e professionisti sanitari che lavorano con pazienti provenienti da paesi di lingua diversa possono richiedere traduzioni certificate di documenti medici, come certificati di vaccinazione o certificati medici, per garantire una comunicazione accurata e sicura con i pazienti.
  • Individui Coinvolti in Questioni Legali Internazionali: In casi di questioni legali internazionali, come successioni transfrontaliere o casi di divorzio tra cittadini di diversi paesi, le traduzioni certificate dei documenti giuridici sono spesso necessarie per garantire la comprensione e l’applicabilità delle leggi pertinenti.

In ogni caso, la traduzione certificata è essenziale per garantire che i documenti siano legalmente validi e riconosciuti in ambito internazionale. La nostra agenzia è qui per soddisfare queste esigenze, offrendo servizi di traduzione certificata di alta qualità che rispettano le normative e le aspettative legali.

Differenza tra Tipi di Traduzioni

Differenza tra Traduzione Certificata e Giurata

È importante notare che esiste una differenza tra una traduzione certificata e una giurata. La traduzione certificata è una traduzione ufficiale eseguita da un traduttore qualificato e accompagnata da una dichiarazione di autenticità. La traduzione giurata, d’altra parte, è eseguita da un traduttore giurato autorizzato e ha un valore legale maggiore in alcuni paesi.

Differenza tra Apostille e Legalizzazione

Anche le procedure di apostilla e legalizzazione sono spesso richieste per documenti legali internazionali. L’apostilla è una certificazione di autenticità utilizzata in paesi che hanno aderito alla Convenzione dell’Aia del 1961. La legalizzazione, invece, è una procedura più complessa che coinvolge la certificazione dei documenti da parte delle autorità competenti del paese di origine e del paese di destinazione.

Tipi di Traduzioni Legalmente Riconosciute

Riassumendo, esistono diversi tipi di traduzioni legalmente riconosciute, tra cui:

  • Traduzione Certificata: Una traduzione certificata è una traduzione ufficiale eseguita da un traduttore qualificato e accompagnata da una dichiarazione di autenticità.
  • Traduzioni Autenticate: Le traduzioni autenticate sono verificate da un pubblico ufficiale, come un notaio, confermando che la traduzione è accurata e completa.
  • Traduzioni Legalizzate (Apostille): Le traduzioni legalizzate includono un certificato di apostilla, che attesta la validità della traduzione in paesi che hanno aderito alla Convenzione dell’Aia.

Il Nostro Servizio di Traduzione

Traduttori Professionali al Tuo Servizio

Il nostro impegno per la qualità e la precisione ci distingue nel campo delle traduzioni. Oltre ai servizi di traduzione certificata, offriamo una vasta gamma di opzioni per soddisfare le esigenze dei nostri clienti. Le lingue di traduzione nel nostro servizio includono italiano, inglese e spagnolo.

Come Richiedere il Servizio con Noi

Richiedere i nostri servizi è semplice e veloce. Basta contattarci attraverso il nostro sito web o contattarci via email a info@viverelondra.com. Ti invieremo un preventivo dettagliato in modo rapido e gratuito. Una volta accettato il preventivo, i nostri traduttori altamente qualificati inizieranno immediatamente a lavorare sui tuoi documenti.

Cosa Possiamo Tradurre?

Ecco alcuni esempi di documenti che puoi richiederci di tradurre:

  • Traduzione Certificati di Nascita, Matrimonio e Morte: Documenti vitali che spesso richiedono traduzioni certificate per scopi legali o amministrativi all’estero.
  • Traduzione Documenti d’Identità e Permessi: Documenti personali come carte d’identità e permessi di soggiorno.
  • Traduzione Documenti Accademici: Diploma, attestati, elenchi di esami, lettere di raccomandazione e pagelle per studenti e professionisti che cercano riconoscimento internazionale.
  • Traduzione Documenti Legali-Finanziari: Estratti conto, buste paga, documenti fiscali come il P60, essenziali per transazioni finanziarie internazionali.
  • Traduzione Documenti Medico-Legali: Certificati di vaccinazione, certificati medici e lettere mediche, fondamentali per il settore sanitario internazionale.
  • Traduzioni Legali: Atti notarili, documenti legali e documenti societari per questioni legali complesse.

Qualifiche dei Nostri Traduttori Certificati

Per garantire la massima precisione nelle traduzioni certificate, è fondamentale che i traduttori abbiano le giuste qualifiche. I nostri traduttori certificati vantano una solida formazione accademica, tra cui:

  • Una laurea triennale in lingue e culture del mondo moderno presso La Sapienza, Università di Roma.
  • Un master of arts (specialistica) in traduzione audiovisiva e letteraria presso City, University of London.
  • Un master in traduzione settoriale con specializzazioni in Giuridico-Commerciale, Medica e Turistica presso S.S.I.T. di Pescara.

Inoltre, i nostri traduttori sono membri del Chartered Institute of Linguists e dell’Institute of Translation and Interpreting, il che attesta ulteriormente la loro competenza e professionalità. Siamo anche registrati presso l’ICO per il trattamento dei dati personali, garantendo la massima sicurezza e riservatezza dei tuoi documenti.

Che cosa e’ il Personal Tax Account (PTA)

What is the HMRC Personal Tax Account

Cos’è il Personal Tax Account?

Il Personal Tax Account (PTA) è un servizio digitale che consente alle persone di accedere e gestire le proprie informazioni fiscali: questo servizio online fornisce agli individui un’efficiente piattaforma per gestire le proprie imposte, fornendo informazioni chiare e accessibili relative a tasse, tax code, rimborsi e comunicazioni fiscali. È importante notare che il PTA è disponibile esclusivamente per i residenti fiscali nel Regno Unito. In questo articolo, esploreremo cos’è il Personal Tax Account e come sfruttarlo al meglio per semplificare le questioni fiscali personali.

A cosa serve il Personal Tax Account?

Il Personal Tax Account serve come hub centrale per tutte le tue questioni fiscali personali. Ti consente di:

  • Gestire le Tasse e i Pagamenti: Pianifica e gestisci i pagamenti delle tasse in modo conveniente.
  • Visualizzare il Tuo Tax Code (Codice Fiscale):Controlla e modifica il tuo codice fiscale direttamente dall’account.
  • Compilare, Inviare e Visualizzare la Dichiarazione dei Redditi Personale (Self-Assessment): Gestisci la tua dichiarazione dei redditi in un’unica piattaforma.
  • Verificare e Richiedere il Tax Refund (Rimborso delle Imposte): Richiedi i rimborsi delle imposte in modo rapido ed efficiente.
  • Controllare il Reddito da Lavoro degli Ultimi 5 Anni: Analizza il tuo reddito da lavoro degli ultimi cinque anni.
  • Verificare l’Importo delle Imposte Pagate negli Ultimi 5 Anni: Controlla le tasse versate negli ultimi cinque anni.
  • Gestire i Crediti d’Imposta: Monitora e gestisci i tuoi crediti d’imposta.
  • Controllare la Tua Pensione Statale (State Pension): Visualizza informazioni sulla tua pensione statale.
  • Tracciare i Moduli Fiscali Inviati Online: Tieni traccia dei moduli fiscali inviati e delle loro risposte.
  • Aggiornare il Tuo Marriage Allowance: Modifica il Marriage Allowance attraverso l’account.
  • Aggiornare il Tuo Nome o Indirizzo con l’HMRC: Comunica cambi di nome o indirizzo all’HMRC.
  • Gestire i Benefits Legati al Lavoro: Monitora i benefici legati al lavoro, come l’auto aziendale e l’assicurazione medica.
  • Trovare il Tuo National Insurance Number (NIN): Recupera il tuo numero di assicurazione nazionale (NIN) quando necessario.
  • Comunicazioni e Comunicazioni dal Governo: Ricevi e controlla le comunicazioni fiscali e governative importanti tramite l’account.

REGISTRA IL TUO ACCOUNT HMRC

Registra Ora

Registrazione Personal Tax Account

Puoi registrare il tuo account HMRC compilando un modulo e fornendo una serie di informazioni personali e dettagli relativi ai tuoi ultimi anni fiscali nel Regno Unito. La riuscita della registrazione di un account HMRC è possibile solo se le informazioni inserite nel modulo di registrazione saranno identiche a quelle in possesso dell’HMRC.

Una volta autenticato, avrai accesso alle informazioni e agli strumenti relativi alle tue imposte personali.

Per creare un PTA avrai bisogno di:

  • Passaporto britannico valido
  • Patente di guida britannica con foto rilasciata dalla DVLA (o dalla DVA in Irlanda del Nord)
  • Busta paga degli ultimi 3 mesi o P60 rilasciata dal tuo datore di lavoro per l’ultimo anno fiscale
  • Payslip recenti (datata negli ultimi 3 mesi)
  • P60 dell’ultimo anno fiscale
  • P45
  • Dettagli di una richiesta di credito d’imposta, se ne hai fatta una
  • Informazioni presenti sul tuo registro di credito, se ne hai uno (come prestiti, carte di credito o mutui)
  • Informazioni su tasse e contributi pagati nell’ultimo anno fiscale
  • Informazioni sui tuoi indirizzi degli ultimi 3 anni

REGISTRA IL TUO ACCOUNT HMRC

Registra Ora

Nota Bene: Non sempre tutte le informazioni indicate su sono necessarie. Dipende dalla modalità di registrazione scelta.

Nuovo sistema di immigrazione: cosa devi sapere

VISA ingresso UK

Il Regno Unito sta introducendo un sistema di immigrazione a punti che entrerà in vigore il 1° gennaio 2021

Che cosa sono pre-Settled Status e Settled status?

Cosa sono pre-settled status e settled status?

Recentemente, sempre con maggior frequenza, leggiamo nei giornali informazioni sulla Brexit e delle eventuali nuove regole che andranno in vigore dal marzo 2019 e che riguarderà tutti i cittadini dell’Unione Europea.

Infatti, per poter vivere ancora nel Regno Unito dopo il Dicembre 2020, ogni cittadino Europeo dovrà aver fatto domanda per la residenza provvisoria o residenza permanente chiamate in Inglese pre-settled status e settled status. Maggiori informazioni le puoi trovare qua.

Quando puoi registrare la tua domanda?

È possibile presentare domanda a partire dal marzo 2019 e la data ultima è il 30 giugno 2021. È possibile tuttavia fare richiesta anche dopo giugno 2021 se stai raggiungendo la tua famiglia nel Regno Unito.

Quanto costa registrarsi per il pre-settled e settled status?

  • £65 per i maggiori di 16 anni di età;
  • £32.50 per i minori di 16 anni di età.

Nota bene: dal 30 marzo 2019 richiedere il Settled Status non ha più alcun costo. Se hai pagato in precedenza, puoi richiedere un rimborso totale.

Cosa si intende per residenza permanente e residenza provvisoria?

Ottenere la residenza provvisoria o permanente significa che puoi vivere in UK anche dopo il 31 dicembre 2020.

Cosa succede se ottengo la residenza permanente?

  • Puoi stare definitivamente nel Regno Unito;
  • Puoi fare domanda per la cittadinanza Britannica;
  • Potresti stare fuori dal Regno Unito per 5 anni senza perdere la residenza permanente.

Inoltre se avrai figli in futuro, questi saranno considerati cittadini Britannici.

Cosa succede se ottengo la residenza provvisoria?

  • Puoi stare nel regno Unito per altri 5 anni dalla data della domanda per la residenza provvisoria;
  • Puoi fare domanda per la residenza permanente se hai vissuto nel Regno Unito per almeno 5 anni e almeno 6 mesi di ogni anno in UK, conosciuta come residenza continua (gratuito);
  • Potresti stare fuori dal Regno Unito per 2 anni senza perdere la residenza provvisoria.

Inoltre se avrai figli in futuro, questi potranno fare domanda per la residenza provvisoria.

Quali sono i miei diritti una volta che la mia richiesta verrà accettata?

Avere la residenza provvisoria o permanente significa che puoi:

  • Registrarti al servizio sanitario nazionale (NHS);
  • Iscriverti ai corsi di studio o continuare a studiare;
  • Accedere ai fondi pubblici come benefici e pensione, sempre che tu sia eleggibile;
  • Portare in UK membri della tua famiglia entro il 31 dicembre 2020;
  • Viaggiare dentro e fuori il Regno Unito.

Per verificare la tua permanenza potrai accedere a un servizio online. Infatti non otterrai un documento fisico se sei un cittadino della Comunità Europea o se hai una carta biometrica che confermi la tua residenza.

Chi può fare domanda

Generalmente per fare domanda per una delle due residenze devi:

  • Essere un cittadino dell’UE o avere un famigliare parte della UE;
  • Hai vissuto in UK per almeno 5 anni (residenza continua);
  • Hai iniziato a vivere nel Regno Unito prima del Dicembre 2020.

Se hai vissuto meno di 5 anni in UK potrai fare richiesta della residenza provvisoria.

‘Continuous residence’

La residenza è chiamata continua (continuous residence in inglese) quando hai vissuto nel Regno Unito almeno 6 mesi di ognuno degli ultimi 5 anni.

Quindi, se hai vissuto almeno 5 anni nel Regno Unito potrai fare domanda per la residenza permanente, altrimenti potrai richiedere la residenza provvisoria.

Nota bene: L’attuale residenza permanente non sarà più valida dopo il 31 dicembre 2020. Potrai comunque facilmente convertire la tua attuale residenza permanente in settled status facendone semplicemente domanda.

Come richiedere la residenza

Sarà possibile fare richiesta della residenza a partire da marzo 2019. Il modulo di richiesta può essere compilato online e ottenere supporto via telefono o in persona.

Quali documenti ti servono

Per compilare il modulo hai bisogno dei seguenti documenti:

  • Conferma la tua identità (proof of identity);
  • Conferma dello stato della tua residenza in UK;
  • Documento che confermi il tuo stato di relazione con un membro della tua famiglia risiedente in UK se vivi fuori della EU.

Proof of identity

Dovrai fornire un passaporto o un documento di identità che potrai scannerizzare attraverso un cellulare o spedire tramite posta. in più dovrai anche inviare copia di una foto recente del tuo viso.

Proof of continuous residence

Se hai pagato delle tasse attraverso lavoro o benefici ricevuti potrai dimostrare di aver vissuto in UK grazie alla tua busta paga.

Potresti ricevere inoltre richiesta di fornire i seguenti documenti:

  • P60s o P45s;
  • Busta paga;
  • Estratto conto bancario;
  • Bollette a nome tuo;
  • Lettera scritta dal titolare del lavoro che confermi il tuo impiego;
  • Il timbro sul tuo passaporto che certifichi il tuo ingresso nel Regno Unito;
  • Biglietti aerei e del treno che confermino il viaggio verso il Regno Unito.

Se hai qualche domanda o semplicemente vuoi darci qualche suggerimento, scrivi nell’apposita sezione commenti qua sotto.